Homepage img
Ven 16 Nov 2018

img

img

img

imgArchivio notizie


img

img

img

img

img


img

img

img

img

img

img

Child Protection Policy

Editoriali - 11 Lug 2016
Delegazione di EnAIP Piemonte a Stoccarda per studiare nuove politiche per i profughi
img
STOCCARDA. Dal 3 al 8 luglio si è svolta a Stoccarda una visita di studio per operatori/trici che operano, a diverso titolo, con richiedenti/titolari di protezione internazionale, prevista dal progetto FIT4EU, finanziato ad Enaip Piemonte dalla Regione Piemonte con il Fondo Sociale Europeo. I 12 operatori ed operatrici che vi hanno preso parte sono stati: Daniela Simone – Regione Piemonte, Elena Guidoni – Rete CPIA Piemonte, Alessia Manunza – Ufficio per la Pastorale dei Migranti dell’Arcidiocesi di Torino, Daria Iacoboni – Consorzio Ong Piemontesi/ Comitato Collaborazione Medica, Nicoletta Tarducci – Asai, Carlo Gandini – Cooperativa La Bitta, Tiziana Rossi – Consorzio Il filo da Tessere, Giovanni Ginobili – Formazione 80, Carmelina Nicola, Alberto Ghibò, Simona Rondolini e Francesca Costero – Enaip Piemonte.

La Germania è la seconda destinazione di migrazione al mondo (dopo gli Stati Uniti) e ha riscontrato i primi flussi migratori, in particolare di richiedenti asilo, sin dagli anni 80. Il 1 ° gennaio 2005 è entrata in vigore una nuova legge sull'immigrazione. Il contesto politico per questa nuova legge è che la Germania, per la prima volta, ha riconosciuto di essere un "paese di immigrazione". L’esperienza tedesca in materia di accoglienza ed integrazione dei richiedenti/titolari di protezione internazionale risulta consolidata nel tempo ed efficace; inoltre dal 2014 è stata attività la modalità di accoglienza diffusa sul territorio dei richiedenti/titolari di protezione internazionale coinvolgendo la società civile e i singoli cittadini.

La delegazione piemontese è stata accompagnata dal partner intermediario – Acli e V. ,nella persona di Norbert Kreuzkamp, ed è stata accolta dalla Municipalità di Stoccarda - Reparto Integrazione, Ufficio Coordinamento e pianificazione del Sindaco: Politiche d’integrazione di migranti e profughi che si occupa di terza accoglienza dei profughi; dal Presidente del Landrat – Joachim Walter che si occupa di seconda accoglienza, dall’Incaricata per Pari Opportunità e per l’Integrazione per la Municipalità di Tubinga - Luzia Köberlein; dall’Incaricata per il volontariato dei cittadini della Città di Reutlingen - Anke Bächtiger. Inoltre il gruppo ha potuto visitare la sede della Radio e Televisione pubblica per il Sud Ovest della Germania SWR approfondendo la proposta di servizi comunicativi e televisivi per migranti e profughi; il Deutsch-Türkisches Forum; il Centro di prima accoglienza (LEA) di Meßstetten che ha accolto fino a 3600 profughi, il Welcome Center di Stoccarda. In ultimo sono stati incontrati la Pastora protestante per profughi e richiedenti asilo - Ines Fischer di Reutlingen che gestisce 12 AsylCafè; il calligrafo Raouf Gharbia; il presidente delle Acli del Baden Wurttemberg – Giuseppe Tabbì e diversi profughi residente in Germania.

Di seguito alcune dichiarazioni dei partecipanti:
 

“Molto interessante l’approccio della Municipalità di Stoccarda per l’accoglienza dei profughi, dei servizi e della rete messa a disposizione” – Giovanni Ginobili

“Mi ha positivamente colpito l’imput politico-istituzionale sulla trattazione del fenomeno profughi. Il tessuto socio economico tedesco ha interesse ad accogliere il profugo come risorsa” – Alberto Ghibò

“Sono particolarmente colpita dai livelli di governance” – Daniela Simone

“L’offerta di SWR è  di ispirazione” – Elena Guidoni

“E’ stato interessante capire il lavoro comune tra chi è originario della Germania e chi proviene da altri luoghi” – Carmelina Nicola

“L’incontro con la Pastora ci ha dato un buon spaccato della realtà locale” – Daria Iacoboni

Bello il modo in cui le istituzioni affrontano il tema dell’integrazione mettendosi in gioco in prima persona, affrontando i problemi e ponendosi come punto di riferimento per i cittadini, a fianco dei cittadini. Istituzione come “Door opener” con e per gli abitanti della città” – Simona Rondolini.

In GALLERIA FOTOGRAFICA le immagini.

 
Segnala la notizia Segnala questa notizia
Galleria fotografica Galleria fotografica
Versione stampabile Versione stampabile
Iscrizione Mailing List Iscriviti alla mailing list
 
img

img

img

img

img

img

img


Enaip Piemonte - Servizio Informatico

Versione

imgMycommunity

img

Per informazioni sui corsi č possibile contattare il numero verde 800 50 18 50
oppure direttamente le segreterie dei nostri centri En.A.I.P. in Piemonte

Credits | En.A.I.P. in Home page | Cookie policy
Dinamico (Khamsin) ©2003 by Sistema Informativo En.A.I.P. Piemonte
P. I. 05040220013 info@pec.enaiponline.eu
Php
32965690 connessioni ad oggi
Pagina creata in 0.094 secondi
MySQL


Valid HTML 4.01 Transitional | Valid CSS! | Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0